01/05/16 – Serie C femm: Banca di San Marino sconfitta dall’Olimpia Ravenna al tie-break

Serie C femminile. BANCA DI SAN MARINO – Olimpia Ravenna 2 a 3 (25/27 23/25 25/18 25/16 13/15). Dopo due partite giocate male e perse contro Bellaria e Si Computer Ravenna, la BANCA DI SAN MARINO torna a giocare su buoni livelli nella partita casalinga di sabato 30 aprile contro l’Olimpia, l’altra squadra ravennate del girone. Esce dal campo sconfitta al tie-break, ma a testa molto alta per aver giocato alla pari contro un’avversaria in lotta per centrare la post-season tant’è che, di fronte a una prova molto volitiva e di grande concentrazione di Chiara Parenti e compagne, viene da chiedersi come siano possibili partite di altrettanto grande deconcentrazione. Una curiosità: “ai punti”, le sammarinesi si sarebbero imposte alle bizantine per averne segnati 111 contro 101.

Che la BANCA DI SAN MARINO non sia quella delle ultime partite lo si intuisce già nel primo set quando le titane guidano fino al 20/19 e da lì se la giocano punto a punto. Hanno un’occasione per chiudere sul 24/23 e poi ne concedono due alle avversarie che chiudono 25/27. Nel secondo parziale le ragazze di coach Mussoni partono bene (5/1) si portano avanti fino al 16/9 ma consentono un break di 0/5 che rimette Ravenna in carreggiata fino a consentire il sorpasso (17/18). Poi si prosegue punto a punto fino al 23 pari con le ospiti che chiudono grazie a un errore in attacco delle sammarinesi e a un muro vincente.

Il terzo e quarto set sono invece nettamente dominati dalla BANCA DI SAN MARINO. Nel terzo scappa subito (5/0) e stacca nettamente le avversarie (14/6) chiudendo anticipatamente i discorsi. Stesso copione nel quarto con un 9/2 iniziale e un 25/16 finale senza discussioni. Nel tie-break domina l’equilibrio fino alla fine con la centrale Tomassucci che corona un’ottima prova (23 punti totali con 8 muri punto e 3 ace) mettendo a segno tutti i primi 8 punti della compagine sammarinese nel parziale.

In definitiva, una sconfitta che sa di vittoria per le ottime qualità messe in mostra contro un’avversaria tostissima. Punti di forza della BANCA DI SAN MARINO sono stati la battuta sempre efficace e la difesa che ha retto agli attacchi avversari e ha consentito di rigiocare e prolungare di molto gli scambi dai quali le titane sono spesso uscite vincenti.

TABELLINO BANCA DI SAN MARINO: C. Parenti 8, Vanucci 8, Laghi 1, Magalotti 11, Tomassucci 23, Fiorucci 17, Ridolfi (L1), Padovani, E. Parenti, Gasperini, Pasolini. N.E.: Muraccini, Pedrella-Moroni (L2). All. Enrico Mussoni.

LA CLASSIFICA: Venturoli Bologna 72, Fatro Ozzano 69, Sace Castel Maggiore 47, Pontevecchio Datamec Bologna 43, Olimpia Ravenna 43, Flamini/Kelematica San Martino in Strada 39, Riccione 37, Si Computer Ravenna 35, Faenza 33, BANCA DI SAN MARINO 31, Montevecchi Imola 30, Gut Chemical Bellaria 23, Alfonsine 19, Riviera Volley Rimini 4.

PROSSIMO TURNO: (26^giornata, ultima di campionato). Sabato 7 maggio: Riccione – BANCA DI SAN MARINO (Riccione, ore 18).

 

Nella foto: Giulia Tomassucci