02/09/15 – Mediterranean beach games: San Marino sconfitto al tie-break da Serbia 2

MatteoZonzini

Dopo quella contro Slovenia 2, un’altra partita giocata alla pari ma persa (stavolta al tie-break con i punteggi di 21/13 12/21 11/15), dai due nazionali del beach volley sammarinese Lorenzo Benvenuti e Matteo Zonzini nel torneo di volley sulla sabbia dei Mediterranean Beach Games in corso di svolgimento a Pescara. Anche oggi, come ieri, ai due titani è mancato davvero un soffio per imporsi a Serbia 2, coppia formata da Marko Galesev e Rarko Jovanovic.

I primi due set sono stati speculari. Nel primo San Marino parte meglio (5/2), si fa raggiungere sul 7 pari ma questo è l’unico momento in cui i serbi rimangono in partita. San Marino si porta avanti (10/7), piazza un allungo decisivo dal 15/12 al 19/12 e chiude con un netto 21/13 grazie a percentuali in attacco praticamente perfette. Nel secondo set sono gli avversari a scattare in avanti (3/7) e 5/9. A metà parziale la Serbia guida 7/11 e continua a condurre in sicurezza fino alla fine chiudendo sul 12/21. Si va così al tie-break che si tiene in equilibrio fino al 3/3. Benvenuti e Zonzini operano un break (5/3) dal quale i serbi rientrano subito (5/5). Ancora equilibrio fino al 7 pari. Su questo punteggio sono Galesev e Jovanovic ad allungare (7/9) ma i due sammarinesi sono bravissimi a rientrare subito a loro volta (9/9). Ma la Serbia ha ancora la forza di allungare e riesce a chiudere il combattutissimo match per 11/15.

Nell’altra partita del girone D giocatasi oggi, Slovenia 2 ha battuto Libia 1 per 2 a 0, faticando moltissimo in entrambi i set, finiti ambedue ai vantaggi (27/25 22/20). Domani, giovedì 3 settembre, i titani affronteranno a mezzogiorno i libici. Poi prenderanno il via i sedicesimi di finale. Per accedervi, Benvenuti e Farinelli dovranno battere Libia 1 e sperare in una serie di risultati negli altri gironi che consenta loro di qualificarsi tra le migliori terze classificate.

“Peccato perché la partita la potevamo portare dalla nostra parte. – Commenta subito dopo il match il tecnico del beach volley sammarinese Andrea Raffaelli – Nel primo set siamo stati perfetti. Nel secondo, invece, non siamo mai stati in partita perché siamo andati in difficoltà sul cambio palla. Nel tie-break abbiamo avuto delle possibilità di andare via nel punteggio ma non le abbiamo sfruttate e abbiamo pagato nella seconda parte. Domani dobbiamo vincere bene per avere una possibilità di essere ripescati. Di positivo, rispetto alla partita con la Slovenia, c’è che il nostro livello di gioco si è ulteriormente alzato”.

Nella foto: un attacco di Matteo Zonzini contro la Slovenia