03/03/13 – Royal Catering vince al tie-break. Banca S Marino sconfitta a Rimini

La ROYAL CATERING vince al tie-break (17/25 25/14 25/18 17/25 15/12) la sfida interna di sabato 2 marzo con Orvieto e raggiunge gli avversari a quota 29 punti in classifica. Partita strana quella fra sammarinesi e umbri: due set nettamente dominati dagli ospiti; altri due stravinti dai padroni di casa ed equilibrio solo nell’ultima frazione. Nel primo parziale la ROYAL CATERING parte male. Va sotto 3 a 8 (con 5 errori) e non riesce mai a impensierire i ternani guidati da un Marini che sembra ispiratissimo e dall’opposto Fuganti davvero imprendibile. Nel secondo set cambia tutto. La ROYAL CATERING prende il pallino del gioco (8 a 3); Vanucci e Venzi (cinque muri complessivi in questo parziale) spingono la squadra in avanti (16 a 11) Poi arriva un ottimo turno in battuta di Alfredo Tabarini con due punti diretti che chiude virtualmente il set. Nel terzo la musica non cambia. Ben orchestrati da Crociani, i titani sembrano poter schiacciare gli avversari e, effettivamente, anche questo set non ha storia. Incontro chiuso? No perché i sammarinesi si perdono nel quarto, tornano a sbagliare troppe palle e muro e difesa degli avversari tornano a punirli. Il tie-break, invece, vede le due squadre andare avanti appaiate fino al 13 a 12 per la ROYAL CATERING. Con il turno in battuta a favore, il palleggiatore Crociani compie due prodezze segnando due punti diretti, chiudendo la partita.

TABELLINO Orvieto – Antonelli 4, Marini 2, A. Pasquini, L. Pasquini 11, Belli 9, Petruzzo 12, Fuganti 28, Palmucci 1, Marchetti (L). N. E.: Spagnoli, Vergoni. All. Fabrizio Lisei

TABELLINO ROYAL CATERING – Crociani 2, A. Tabarini 15, Vanucci 15, Venzi 19, F. Tabarini 12, Zonzini 7, Celetti (L). N. E.: Lombardi, Bacchini, Pari, Benvenuti, Raggi. All. Stefano Maestri.

Arbitri: Christian Olmeda (1* arbitro); Andrea Alfei (2° arbitro).

CLASSIFICA. Vitalchimica Castelfranco di Sotto 41, Morciano 40, Softer Forlì 38, Grottazzolina 35, Grosseto 33, Spoleto 30, ROYAL CATERING 29, Orvieto 29, Forlimpopoli 24, Offagna 23, Civitanova Marche 15, Speedy Market Bacci Campi Bisenzio 13, Sar Cesena 13, Fucecchio 9.

Prossimo turno serie B2 maschile (19^ giornata). Sabato 9 marzo: Forlimpopoli – ROYAL CATERING (Forlimpopoli ore 17.30).

 

Serie C femminile – La breve trasferta riminese di sabato 2 marzo della BANCA DI SAN MARINO finisce come da pronostico: la Banca di Rimini s’impone per 3 a 0 (19, 20, 13). Le titane, con una Wagner a mezzo servizio per via del mal di schiena e con le due palleggiatrici, Gentili e Di Nardo, in difficoltà pure loro per problemi fisici, riescono però a reggere il confronto almeno nei primi due set. Nel primo rimangono in scia della squadra capoclassifica fino al 21 a 19, quando una serie di battute mette in seria difficoltà la ricezione della BANCA DI SAN MARINO. Nel secondo, subiscono un parziale decisivo sul 22 a 20, quando sono comunque vicine alle avversarie. Nel terzo set non c’è partita. Le sammarinesi partono male e mollano subito il colpo. Nel complesso, contro una squadra decisamente più forte, una prova confortante in vista del prossimo impegno casalingo con Bellaria.

TABELLINO BANCA DI SAN MARINO – Wagner 7, Antimi 6, Stimac 5, F. Scarponi 6, Gentili 1, Magalotti 3, Di Nardo 2, Mazza (L), Giuliani, Tomassucci. N. E.: Barducci, Pedrella-Moroni (L2). All. Maddalena Caprara.

CLASSIFICA: Banca di Rimini 49, Stella Rimini 48, Lugo 42, Longiano 35, Bellaria 31, Forlì 31, Teodora Ravenna 22, Lar Marignano 22, Riccione 22, Sg Volley Rimini 22, BANCA DI SAN MARINO 19, Flamigni S. Martino in Strada 17, Argenta 7, Vb Impianti Migliaro 2.

Prossimo turno serie C femminile (19^ giornata). Sabato 9 marzo: BANCA DI SAN MARINO – Romagna Est Bellaria (Serravalle ore 17).

 

Serie D maschile – Brillante vittoria della Beach & Park in quel di Bagnacavallo. Sabato 2 marzo, nella cittadina ravennate, i ragazzi guidati da Claudio Carnesecchi hanno forse disputato la miglior partita dell’anno, vincendo 3 a 0 (17, 8, 22) senza mai dare l’impressione di poter andare in difficoltà. La vittoria ha messo ulteriori punti fra i giovani sammarinesi e la stessa Bagnacavallo (ferma a quota 9). Ora, a sei giornate dalla fine (più una partita da recuperare), con sei punti di vantaggio sulla zona retrocessione, il futuro appare senz’altro più tranquillo.