08/03/12 – Royal Catering a Ravenna, Arko a Ferrara. In casa Banca di San Marino e Femm

Serie B2 maschile. Sabato 10 marzo, la ROYAL CATERING di Stefano Maestri viaggia a Ravenna per affrontare la Si Computer. I bizantini hanno un punto in più in classifica e il coach dei titani ha le idee chiare: “Dobbiamo tornare da Ravenna con i tre punti. – afferma Maestri – Questo ci darebbe modo di scavalcare due squadre e metterci, con altre sette partite ancora da giocare da qui alla fine del campionato, in una posizione più tranquilla. I giocatori sanno di potercela fare, a patto di giocare sempre come una squadra, proprio come abbiamo fatto sabato scorso in casa contro la Lube Macerata”.

Prossimo turno serie B2 maschile (19^ giornata). Sabato 10 marzo: Si Computer Ravenna – ROYAL CATERING (Ravenna ore 18).

Serie B2 maschile. Classifica: Fenice Forlì 38, Softer Volley Forlì 37, Lube Banca Marche Macerata 34, Montorio Teramo 29, Videx Grottazzolina 27, Si Computer Ravenna 25, Rovelli Morciano 25, ROYAL CATERING 24, Virtus Paglieta 24, Selci Perugia 22, Chieti 20, Vianello Pescara 10, Nadia Monte San Giusto 9.

 

Serie C maschile. Turno apparentemente facile per la FEMM che sabato prossimo ospita il Caffè Pascucci Rimini. Maddalena Caprara, allenatrice dei sammarinesi non si fida: “Non sono più la stessa squadra dell’andata, quando prevalemmo per 3 a 0 in casa loro – spiega – Sono un gruppo giovane e molti giocatori sono cresciuti tecnicamente e tatticamente; hanno lasciato il fondo classifica e, ora come ora, sono salvi. Come tutte le squadre giovani, possono creare problemi sulle ali dell’entusiasmo ma possono anche essere facili ad abbattersi. Per questo chiedo ai miei giocatori una partita ad alto tasso di concentrazione. Anche perché non siamo a postissimo fisicamente. Guagnelli ha un guaio a un polpaccio; Bronzetti sarà fuori per problemi all’inguine e Bacchini è appena rientrato da un infortunio”.

Prossimo turno serie C maschile (19^ giornata). Sabato 10 marzo: FEMM – Caffè Pascucci Rimini (San Marino, ore 20).

Serie C maschile. Classifica: Sar Cesena 50, Siropack Cesenatico 41, FEMM 38, Forlì Volley 35, Spem Faenza 32, Bagnacavallo 30, Bellaria 28, Angelo Costa Ravenna 25, Donati Porto 23, Bia Couscous Argenta 19, Caffè Pascucci Rimini 16, Ventil System Marignano 10, Porto Fuori Ravenna 10, San Mauro Pascoli 0.

 

Serie C femminile. Doppio impegno settimanale per la BANCA DI SAN MARINO. Ieri sera, Bacciocchi e compagne (vedi anche il tabellino dei punti), hanno vinto per 3 a 2 ad  Argenta con questi parziali: 20/25 25/23 24/26 30/28 8/15 nel recupero della 16^ giornata di campionato. Sabato a Serravalle affrontano la Stella Rimini in una partita che può essere decisiva in chiave play-off. Infatti, sono queste due squadre, assieme al Flamigni di San Martino in Strada, a giocarsi gli ultimi posti disponibili per tentare la scalata alla B2. Cervia e Lugo, infatti, sono destinate a giocarsi fra loro (e meritatamente) l’accesso diretto. Mentre Marignano e Massalombarda sono ormai troppo distanti in classifica per aspirare ad alcunché.

TABELLINO BANCA DI SAN MARINO: Bacciocchi 10, Stimac 2, Wagner 21, F. Scarponi 16, Parenti 10, Di Nardo 10, Mazza (L), Lanci 1, E. Scarponi 2, Gentili. N. E.: Magalotti, Pasini.

Prossimo turno (19^ giornata). Sabato 10 marzo: BANCA DI SAN MARINO – Polisportiva Stella Rimini (Serravalle ore 17).

Serie C femminile. Classifica: Cervia 48, Shoesy Lugo 47, Banca di San Marino 38, Stella Rimini 37, Fl
amigni San Martino 35,
Lar Marignano 28, Bitline Massalombarda 27, Comaco Forlì 26, Argenta 24, Riccione Volley 19, Alfonsine 18, Bellaria 15, Idea Volley Bologna 3, Fulgur Bagnacavallo 1.

 

Serie D maschile. Dopo la vittoria interna contro la Infistil di San Giovanni in Marignano, la ARKO, ancora in scia della zona play-off a otto giornate dal termine del campionato, affronta oggi la trasferta col Niagara Ferrara. Gli estensi sono a quota 20 in classifica, 4 punti sopra la zona retrocessione e a meno 12 dai sammarinesi. Proprio il fatto di essere così vicini alla “!zona rossa” rende pericolosi gli avversari che all’andata furono comunque battuti un po’ a fatica per 3 a 1, dopo che si erano portati via il primo set. Dunque massima attenzione.