15/04/14 – Europei femminili Under 19 SCD. Elisa Parenti: “La nazionale deve giocare con grinta”

ElisaParentiVert

Mancano due giorni all’inizio dei Campionati europei femminili under 19 di pallavolo dei Piccoli Stati, che la Repubblica ospita dal 17 al 19 aprile. Su questa manifestazione abbiamo scambiato qualche parola con Elisa Parenti, capitano della nazionale maggiore sammarinese e giocatrice più rappresentativa di tutto il movimento. Elisa è stata eletta Mvp ai Giochi dei Piccoli Stati di Liechtenstein 2011 e vanta una carriera di tutto rispetto.

“Ho iniziato col minivolley all’età di 6/7 anni e non ho più lasciato la pallavolo, anche se da piccola ho affiancato al volley altri sport come il nuoto, la ginnastica artistica e il tennis – racconta Elisa – Ho giocato nelle giovanili e in serie C qui a San Marino, cosa che mi ha dato modo anche di trovare il tempo per laurearmi in ingegneria elettronica a Bologna. Poi sono passata al San Giovanni in Marignano sempre in serie C, al Viserba (B2 e B1) e al Cesena (B2)”.

Tu sei il capitano della nazionale. Che cosa significa per un’atleta giocare con la maglia del proprio Paese? “Vuol dire emozionarsi quando suonano l’inno e sentire la propria appartenenza.  Poi giocare con la nazionale vuol dire diventare ‘professionisti’ per il tempo della manifestazione alla quale si partecipa: giocare, vivere, respirare volley dalla mattina alla sera. Un po’ come si giocasse, appunto, in club professionistico”.

Cosa ti senti di dire alle ragazze dell’under 19, dall’alto della tua esperienza? “Di approcciare la manifestazione con grinta e decisione. Dare sempre il massimo perché i risultati possono arrivare, anche se si parte sfavoriti: provarci sempre è il miglior modo per vincere”.

Elisa è mamma dal 7 marzo di Anna, una bellissima bambina. Per questo ha fermato la sua attività agonistica ma come lei stessa dice: “Non mi dispiacerebbe rientrare ma prima vengono le esigenze della piccola e della famiglia”. Le attuali giocatrici della under 19, potrebbero essere, in parte, le sue prossime compagne di squadra in occasione dei Giochi dei Piccoli Stati di San Marino 2017… “Ci sarebbe una certa differenza d’età, me ne rendo conto ma gli obiettivi sarebbero comuni: giocare al meglio e vincere. Perché se si cerca di vincere ci si diverte di più. E credo che su questi concetti ci troveremmo tutte in sintonia”.

 

Nella foto, Elisa Parenti con la maglia della nazionale