20/05/16 – Dal 23 al 25 maggio, a Serravalle si gioca il II Memorial Paolo Benvenuti. Impegnata la nazionale femminile

PAOLO BENVENUTI

Il 16 aprile del 2014 è la data della scomparsa di Paolo Benvenuti, vicepresidente della Federazione sammarinese pallavolo nonché ex giocatore e allenatore. La Fspav, in accordo con la famiglia, continua a ricordarlo come a lui sarebbe piaciuto: giocando a pallavolo. Mentre l’anno scorso fu la nazionale maschile a impegnarsi in un quadrangolare in sua memoria, quest’anno il ricordo di Paolo sarà legato alla nazionale femminile che, nella palestra Casadei di Serravalle, giocherà un quadrangolare a eliminazione diretta da lunedì 23 a mercoledì 25 maggio. Lunedì 23 alle 20 si affronteranno il Volley Club Cesena (compagine di B1) e la Polisportiva Stella Rimini (B2). Martedì 24, sempre alle 20, la nazionale femminile del Commissario tecnico Luigi Morolli affronterà il Team 80 Gabicce (B2). Mercoledì 25, dalle 19.30, si giocheranno le due finali a partire da quella per il terzo posto. Dopo la finalissima, premiazioni e rinfresco offerto a giocatrici e dirigenti accompagnatori.

“Per la Federazione sammarinese pallavolo ricordare Paolo Benvenuti è un dovere. – Dice Gigi Lazzarini, presidente della Fspav – E’ stato un uomo importantissimo per il volley sammarinese e per lo sport del Titano in generale. Non solo dal punto di vista tecnico, in qualità di ottimo atleta, allenatore e dirigente ma anche dal punto di vista umano. Paolo, infatti, ha dedicato tanto tempo allo sport che amava anche dal punto di vista sociale ed educativo. Amava e sapeva lavorare coi giovani e aveva il dono di comprendere le persone ed entrarci in empatia, usando sempre il tono giusto. Ha dato tantissimo a tutti noi del volley e tutti ne sentiamo la mancanza”.

Il tecnico della nazionale Luigi Morolli affronta il discorso tecnico relativo al torneo: “E’ una bella occasione per onorare la memoria di Paolo. Speriamo di farlo al meglio perché ci teniamo tanto. – Afferma – Ma è anche un’occasione d’oro per testarci a un anno dai Giochi dei Piccoli Stati che ospiteremo proprio a San Marino. Affrontiamo delle squadre che, sulla carta, in questo momento dovrebbero esserci superiori. Non abbiamo il ritmo partita di team di serie B, particolarmente riguardo alla battuta, e i nostri automatismi non possono essere perfetti come quelli di chi lavora assieme durante tutto l’anno ma va bene così, sarà l’occasione per metterci alla prova contro squadre più forti. Tra un paio di giorni diramerò la lista delle convocate. Alcune ragazze hanno finito i rispettivi campionati con qualche acciacco e non voglio forzare nessun tipo di situazione”.