23/05/17 – Giochi dei Piccoli Stati: la pallavolo vuore fare bene

Nazionale

San Marino. Dal 29 maggio al 3 giugno la Repubblica di San Marino torna ad ospitare I Giochi dei Piccoli Stati. La Federazione sammarinese pallavolo schiera ben quattro formazioni e con tutte punta a ben figurare. “L’obiettivo dei nostri team è vincere ogni partita – dice Gian Luigi Lazzarini, presidente della Fspav – ma sappiamo di dover fare i conti con squadre molto attrezzate e Stati con una base di praticanti molto più ampia della nostra. Diciamo che andare sul podio in tutte e quattro le competizioni sarebbe il top”.

La nazionale maschile di pallavolo affronta, in un girone all’italiana, i team di Monaco (martedì 30 maggio alle 17.30); Cipro (mercoledì 31 alle 17.30); Islanda (venerdì 2 giugno alle 20.45) e Lussemburgo (sabato 3 alle 17). “L’idea, senza nasconderci dietro a un dito, è andare a medaglia – spiega Stefano Mascetti, Ct dei sammarinesi. – La situazione, rispetto al 2001 quando San Marino vinse l’oro, è cambiata. Affrontiamo avversari più forti di noi fisicamente e molto attrezzati tecnicamente. Sulla carta, Cipro e Lussemburgo (che schiera un giovane che disputa la Champions League in una squadra belga), si giocano la medaglia d’oro. Noi e Islanda ce la dovremmo vedere per il bronzo ma in un torneo così breve può succedere di tutto. Ci sarà da giocare alla morte, lottando per ogni punto”. Gli atleti convocati sono: Andrea Lazzarini, Ivan Stefanelli, Francesco Tabarini, Federico Tentoni, Valerio Guagnelli (Schiacciatori/Ricevitori); Giuliano Vanucci, David Zonzini, Matteo Zonzini (Centrali); Paolo Crociani e Marco Rondelli (Palleggiatori); Nicolas Farinelli (Opposto); Lorenzo Benvenuti (Libero).

La nazionale femminile affronta, sempre in un girone unico: Malta (martedì 30 maggio alle 20.45); Islanda (mercoledì 31 alle 20.45); Lussemburgo (giovedì 1 giugno alle 20.45); Liechtenstein (venerdì 2 alle 17.30) e Cipro (sabato 3 alle 15). “Anche per noi l’obiettivo è il podio, sperando di non sbagliare nessuna mossa. – racconta Luigi Morolli, Ct delle biancazzurre. – Cipro credo sia superiore a tutti, con l’Islanda a seguire. Poi noi e Lussemburgo ma saranno difficili tutte le partite, con squadre che presenteranno novità nel roster rispetto al solito. L’impegno dovrà essere massimo e giocare tutti i giorni significherà anche centellinare le energie”. Le giocatrici convocate sono: Cristina Bacciocchi, Chiara Parenti, Elisa Parenti (Schiacciatrici/Ricevitrici); Elisa Morolli e Valeria Benvenuti (Palleggiatrici); Anita Magalotti e Samanta Giardi (Opposte); Giulia Tomassucci, Elisa Vanucci, Francesca Rosa (centrali); Elisa Ridolfi (Libero), Federica Mazza (Universale).

Nel beach volley la coppia maschile è formata dal duo Simone Giorgetti/Paolo Paganelli. Le squadre partecipanti sono nove, divise in due gironi. Giorgetti/Paganelli se la devono vedere con Montenegro (martedì 30 maggio alle 20); Lussemburgo (mercoledì 31 alle 19) e Andorra (giovedì 1 giugno alle 19). Nell’altro girone si affrontano Liechtenstein, Cipro, Montecarlo, Islanda, Malta. Le prime due classificate daranno vita alle semifinali incrociate di venerdì 2 giugno (dalle 13) e alle finali per il terzo e primo posto previste sempre venerdì a partire dalle 19. Il team femminile del beach volley è composto da Debora Pini e Silvia Bulgarelli. Le ragazze affronteranno un girone unico comprendente: Cipro (martedì 30 maggio alle 19); Monaco (mercoledì 31 alle 13); Lussemburgo (mercoledì 31 alle 19); Islanda (giovedì 1 giugno alle 20) e Malta (venerdì 2 alle 18). “Il girone dei ragazzi è molto tosto – afferma Matteo Galli, Ct del beach volley. – Andorra conta su una coppia formata da due oriundi, uno brasiliano e l’altro spagnolo, di alto livello. Il Montenegro appartiene a una federazione di grande spessore… è oggettivamente dura. Dalle ragazze mi aspetto che facciano bene e arrivino più avanti possibile. Tutti si sono allenati tanto. Negli ultimi giorni addirittura con doppi e tripli allenamenti quotidiani. Ce la stiamo mettendo tutta”.