26/05/12 – Qualificazioni Europei Small Countries: sconfitta la nazionale maschile, bene la femminil

C’è poco da raccontare su una partita che la nazionale sammarinese ha nettamente perso, oggi alle 17.30, contro Cipro uscendo sconfitta dal campo per 3 a 0 (10, 14, 13), raccogliendo solo 37 punti. La superiorità degli avversari è stata evidente per tutti i soli 61 minuti nei quali si è chiuso il match. Tant’è che mai una volta i sammarinesi sono stati davanti nel punteggio. Però, grazie alle due vittorie contro Islanda e Malta, San Marino conserva comunque la seconda piazza (utile per il passaggio alle finali degli Europei l’anno prossimo) con 6 punti, dietro a Cipro (9 punti), davanti al Principato di Monaco (3) e Islanda e Malta ormai fuori dai giochi. Il match di domenica alle 12.30 contro i monegaschi diventa a questo punto decisivo.

 

La nazionale femminile, in Lussemburgo, affrontava le Isole Faroe che ieri, un po’ a sorpresa, avevano battuto le padrone di casa. Match dunque importante in prospettiva qualificazione dopo la vittoria sull’Islanda. San Marino si impone 3 a 1 (22/25 25/20 25/16 25/15) con un match che ricalca, nell’andamento, quello del giorno prima. Primo set a favore delle avversarie, capaci di portarsi avanti fino al 16 a 10 prima di chiudere in tranquillità. Poi le titane carburano e nei restanti tre set non lasciano mai che le isolane mettano il muso davanti: esattamente la stessa cosa successa il giorno prima con le islandesi. La parte del leone, fra le sammarinesi, la recita Elisa Parenti (23 punti) ma positivo in attacco lo è tutto il sestetto, con una nota di merito particolare per Cristina Bacciocchi che, come spesso le succede anche in campionato, si distingue in ricezione (48% di ricezioni perfette). Domani alle 18, ultimo impegno contro il Lussemburgo che questa sera affronta l’Islanda.