29/05/10. Malta 2010: le nazionali proseguono la preparazione

Si stanno avvicinando le semifinali dei Campionati Europei dei Piccoli Stati, in programma a Malta dall’11 al 20 giugno. Le nazionali femminile e maschile stanno intensificando la propria preparazione. Le ragazze saranno le prime a scendere in campo agli ordini del commissario tecnico Luigi “Naci” Morolli. Il quale ha le sue belle gatte da pelare.“Finiti i play-off promozione – spiega Morolli – da lunedì 24 maggio abbiamo iniziato la preparazione per Malta. Le ragazze stanno lavorando bene, con impegno. La nota dolente arriva dal fatto che abbiamo un ruolo completamente scoperto, quello del centrale. In questa competizione non potremo schierare nessuna centrale di ruolo. Giulia Muccioli, che gioca in serie C in Liguria, è impegnata in importanti esami universitari; Elisa Vanucci e Rachele Stimac sono residenti in Repubblica ma non hanno il passaporto sammarinese. Ed il regolamento di questi campionati dice che la residenza non è sufficiente. Debbo elogiare le giocatrici: stiamo cercando una soluzione interna al gruppo e tutte si sono messe a disposizione. Non ci abbattiamo e andiamo avanti. Non possiamo fare altro”.Dalla prossima settimana, la nazionale femminile passerà da tre a quattro allenamenti settimanali. Il 7 giugno, a Serravalle, giocherà contro una rappresentativa universitaria americana in tour nella Penisola. 

Venerdì 28 maggio la nazionale maschile ha giocato la sua seconda partita di allenamento. Nella Perla Verde, ha affrontato il Riccione, neopromosso in serie C. La partita è finita 4 a 0 per gli uomini del commissario tecnico Stefano Maestri (parziali a 16, 20, 26, 10). “Ho tratto qualche considerazione interessante – analizza il Ct biancazzurro. – Innanzitutto, i giocatori stanno lasciando le proprie individualità per giocare di squadra: rispetto all’uscita precedente c’è stata più organizzazione. Siamo stati bravi in battuta e a tratti abbiamo difeso bene. Però dobbiamo migliorare molto il rapporto muro/difesa. Tolto Andrea Lazzarini che è infortunato, tutti i giocatori a disposizione hanno ruotato. E tutti sono stati molto bravi nel cercare di eseguire i compiti assegnati”.