29/09/16 – La nazionale maschile al torneo di San Martino in Strada

StefanoMascetti

San Marino – La nazionale maschile di pallavolo inizia il lungo cammino che la porterà all’avvenimento clou della stagione: i Giochi dei Piccoli Stati in programma proprio a San Marino dal 29 maggio al 3 giugno. Lo fa partecipando a un quadrangolare organizzato a San Martino in Strada sabato 1 e domenica 2 ottobre, nel quale giocheranno, oltre alla nazionale sammarinese, tre squadre di serie B: Forlì, Conselice e Fenice Cesena. Per i titani la prima partita sarà sabato alle 15 contro il Forlì. Domenica, a partire sempre dalle 15, si giocheranno prima la finalina fra le perdenti e poi il match per il primo e il secondo posto.

Quali sono gli obiettivi del gruppo guidato dal Ct Stefano Mascetti per questo primo rendez-vous? E quelli per i Giochi? “Questo di San Martino è uno dei pochi tornei che potremo giocare – spiega lo stesso Mascetti. – Raduniamo tutti i giocatori papabili con l’obiettivo di amalgamarli sempre di più. Molti dei ragazzi si conoscono già bene ma devono riprendere l’abitudine a giocare insieme. Mi riferisco soprattutto a elementi come Farinelli, Benvenuti e Vanucci che non giocano nella squadra di club sammarinese e anche a Guagnelli, il quale ritorna in nazionale dopo tanto tempo. Tutti sono consci che dovranno lavorare al meglio per fare bene ai Giochi anche se non sarà facile. Non sappiamo quali nazionali parteciperanno ma se dovessero esserci Montenegro, Cipro e anche il Lussemburgo, è chiaro che non sarebbe semplice andare a medaglia. Però il nostro obiettivo è quello: il podio”.

Come imposterà il lavoro in questi mesi? “Oltre ai tornei, terremo raduni e partite amichevoli con squadre di buon livello. Poi, alla fine del campionato, ci troveremo per lavorare tutti assieme per una trentina di giorni”.

Per questo quadrangolare, Mascetti ha convocato i seguenti giocatori: Palo Crociani e Marco Rondelli (palleggiatori); Lorenzo Benvenuti ed Emanuele Cervellini (liberi); Matteo Zonzini, David Zonzini, Giuliano Vanucci, Matteo Bernardi e Alessandro Peroni (centrali); Nicolas Farinelli e Yan Budzko (opposti). Valerio Guagnelli, Francesco Tabarini, Ivan Stefanelli, Andrea Lazzarini e Federico Tentoni (bande).

Nella foto: Stefano Mascetti